Napoli, Osimhen si racconta: “Sto vivendo un sogno, mia sorella vendeva arance”

Victor Osimhen Victor Osimhen - Foto Marti

Victor Osimhen si è raccontato nel contesto di un format lanciato dal canale ‘King Ekong’, attivo e seguito su Youtube. L’attaccante del Napoli e della Nazionale nigeriana ha parlato delle sue umili origini e di come sia stato complesso divenire un calciatore professionista. Grato per ciò che è riuscito a ottenere, il rapidissimo centravanti africano ha menzionato i suoi idoli calcistici, ispirazioni per il giocatore che è diventato; in seguito, Osimhen ha fatto riferimento alla sua infanzia e alle condizioni economiche della sua famiglia: Sto vivendo un sogno, volevo diventare un professionista vedendo i miei idoli Drogba e Mikel. Sono grato a Dio per aver raggiunto uno dei più grandi successi nella mia vita. Dove sono nato, ogni cosa è dura e devi meritarla. Ho lavorato duro, ho fatto vari mestieri: quando lavori in questo modo per ottenere soldi, sei consapevole dei sacrifici e con i primi guadagni ho aiutato la mia famiglia. Ho fatto pulizie, inseguivo macchine per dare acqua e ottenere soldi. Mio fratello vendeva giornali e mia sorella arance. Le difficoltà mi hanno aiutato nel corso della vita.