Morte Squinzi, Malagò: “Era un amico, un gentiluomo di altri tempi”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto Osservatorio Promozione Sportiva

“La morte di Giorgio Squinzi mi ha reso triste, era un amico, un gentiluomo di altri tempi, mai una parola fuori posto, aveva un’incredibile attaccamento a sport, il suo amore e la sua passione partono dal ciclismo, ma guardate cosa ha fatto al Sassuolo, da azionista e sponsor”. Giovanni Malagò ha ricordato, a margine della presentazione del campionato italiano di volley femminile, il proprietario del Sassuolo ed ex presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, scomparso nella giornata di ieri dopo un periodo di malattia.

“Lo avevamo appena insignito della Stella d’oro al merito sportivo – continua il presidente del Coni -. Nei suoi confronti c’e’ un sentimento di grande gratitudine. Porto le condoglianze di tutto il mondo sportivo.

SUL POSSIBILE RINVIO DI BRESCIA-SASSUOLO“Se la portano avanti è una scelta più che doverosa, legata alla volontà di partecipazione dei giocatori al lutto”.