Milan, Weah: “Ibrahimovic è un condottiero, rossoneri da scudetto”

Stadio Meazza, curva Sud Milan La curva del Milan a San Siro

Ibra un condottiero. Il mio Milan è da scudetto. Il Milan è in testa alla classifica, può essere la migliore del campionato. Perché dovrebbe sorprendermi? Stiamo parlando del Milan, mica di una squadra qualsiasi. Dovevano ritrovarsi e lo stanno facendo, perché la cultura della vittoria fa parte del Dna rossonero. Ecco perché non sono affatto sorpreso”. Queste le parole dell’ex Milan George Weah in un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport, in cui ha parlato dell’attuale situazione dei rossoneri. Io non so se il Milan riuscirà a vincere lo scudetto, perché Juventus, Inter e Napoli sono grandi rivali e perché mancano ancora 20 partite e nel calcio le cose cambiano rapidamente – ha aggiunto Weah -. Però non ho dubbi sul fatto che possa lottare fino in fondo. Sono contento che il Milan abbia preso Ibrahimovic, perché può essere molto utile al club nel lavoro con i giovani perché i ragazzi, tanto in prima squadra come nella Primavera, in lui hanno un grande esempio e una fonte d’ispirazione. È il migliore esempio di ciò che può fare un condottiero, sono contento per lui. L’età non conta. Se lavori duro, mantieni intatta la passione e continui a divertirti giocando, l’età sparisce”.