Milan-Verona, Tudor: “Ci stava il pareggio, ma abbiamo abbassato l’intensità”

Tifosi Hellas Verona - Foto Antonio Fraioli

Nel secondo tempo, il Milan ha accelerato e noi abbiamo abbassato l’intensità. Ci stava il pareggio, ma bisogna fare i complimenti al Milan: ci teniamo quel primo tempo e torniamo a lavorare, dobbiamo crescere dal punto di vista fisico; al momento, non tutti sembrano pronti a tenere questi ritmi per 90′”. Queste le parole di Igor Tudor, dopo la rimonta incassata dal Verona a San Siro contro il Milan, l’ennesima occasione sprecata dopo un grande avvio. “Un vantaggio di 2-0 non lo vogliamo più – scherza il tecnico gialloblù a Dazn – È normale che la psicologia sia diversa avanti di due reti, sul 3-2 è cambiata nuovamente. È vero che eravamo un paio di metri sempre in ritardo e non siamo riusciti a far respirare la squadra, ma c’è stato un rigore e poi un’autorete. Dispiace, potevamo portare a casa almeno un punto. E sull’alternanza in attacco tra Simeone e Kalinic: “Ho scelto Nikola perché era un ex, meritavano entrambi di giocare. Son contento di averli entrambi, ci sarà spazio per tutti”, conclude Tudor.