Milan-Torino 2-0, Pioli: “Siamo consapevoli. Mai vista un’ammonizione come quella di Leao”

Stefano Pioli - Foto Antonio Fraioli

“Mi aspettavo una risposta del genere, la mia è una squadra giovane ma consapevole. Volevamo dimostrare di essere squadra, abbiamo giocato un primo tempo di altissimo livello e poi abbiamo dovuto gestire e soffrire nel secondo tempo: normale e giusto contro una squadra che sta bene e di qualità”. Questo il commento di Stefano Pioli dopo il successo del Milan contro il Torino nell’anticipo a San Siro. I rossoneri, però, devono fare i conti con gli infortuni di Tonali e Diaz. “Non sappiamo niente, hanno subito due colpi abbastanza forti – spiega il tecnico rossonero a Dazn – Mi dispiace molto aver perso Leao per la prossima partita, non credo fosse da ammonizione: mai vista una simulazione a metà campo. La posizione di Rafa? L’importante è che continui a giocare con l’intensità delle ultime partite. Ha giocato con intensità, deve crescere ma non dimentichiamo che è giovane”.

Il Milan ha ritrovato Ibrahimovic, pur per gli ultimi minuti. “Sapevamo che se avesse superato l’ultimo provino sarebbe stato disponibile per l’ultimo pezzetto di partita, bisogna capire come gestirlo ma è sempre molto collaborativo e troveremo la soluzione migliore – sottolinea – Roma-Inter? Mi piace guardare le partite belle, solamente per piacere di vedere match importanti. Non è il momento di guardare le classifiche, stiamo facendo benissimo ma in questo sport devi sempre dimostrare quanto vali”, conclude Pioli.