Sassuolo-Milan, Pioli in conferenza stampa: “Mai amato come qui, non pensiamo a partita facile”

Stefano Pioli Stefano Pioli - Foto Marti

Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Sassuolo-Milan, la partita che può consegnare lo Scudetto ai rossoneri con una vittoria o un pareggio. Il tecnico dei rossoneri ha cercato di presentare il match del Mapei Stadium: “Nessuno ci regala nulla, com’è giusto che sia. Il Sassuolo ha grande palleggio e sa giocare con qualità nella trequarti offensiva, dovremo stare attenti alle loro imbucate e triangolazioni, noi dovremo pensare a giocare da Milan. I ragazzi stanno bene e sono sereni e concentrati, non ho visto niente di diverso dal solito e questo è positivo.”

RIVIVI IL LIVE DELLA CONFERENZA DI PIOLI

IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA

Sui meriti del Milan: “Siamo stati i migliori fino a oggi, ma dovremo esserlo anche domani. Siamo primi con merito ma non conta cosa abbiamo fatto fino a ieri, abbiamo una grande occasione da sfruttare e ce la siamo guadagnata e meritata. C’è attesa? Avremo bisogno di tutto e tutti, dai 27/28 che verranno con me a Reggio Emilia a tutti i tifosi che saranno con noi allo stadio e quelli che purtroppo non ci potranno essere.”

Uno degli uomini più attesi è Ibrahimovic, uno che di Scudetti se ne intende e che era presente nel 2011: “Ci tiene tantissimo come tutti, ma tutti devono pensare di poter essere decisivi domani. Zlatan è un riferimento importante in una squadra giovane, è sopra la media anche per intelligenza calcistica ma anche i compagni sono stati bravi a seguirlo. Aver perso a lungo lui e Simon Kjaer dà l’idea di quanto il gruppo sia cresciuto in questa stagione.” Una battuta infine sulla società e sulla proprietà: “Parlo con Maldini e Massara ogni giorno, c’è grande sinergia. La proprietà non ci ha mai fatto mancare nulla, anche nel momento del lockdown.”