Milan, Gazidis: “Razzismo in Italia anche a causa dell’assenza di stadi nuovi”

Stadio San Siro Milano

In una lunga intervista alla BBC, il CEO del Milan Ivan Gazidis ha affrontato il tema del razzismo nel mondo del calcio e ha collegato i tanti episodi visti in Italia negli ultimi anni a un problema infrastrutturale. Stadi nuovi e più inclusivi, secondo il dirigente rossonero, aiuterebbero a debellare questa piaga: “I nuovi stadi per l’inclusività? Vediamo un ambiente in cui c’è una sorta di mancanza di rispetto, forse simile a quello che abbiamo visto in Inghilterra prima dello sviluppo degli stadi. I nuovi stadi offrono un’atmosfera in cui le persone si sentono più sicure e protette. Sono tecnologici, più inclusivi, hai più diversità nel pubblico: donne, bambini, persone di ogni razza, colore e orientamento sessuale che si sentono le benvenute negli stadi. Questo è quello per cui dobbiamo lavorare qui in italia. Penso che probabilmente in Inghilterra si è lavorato su questi problemi in modo più approfondito e più a lungo, ma questo non significa che si trovino neanche vicini alla fine del percorso”.