Milan-Fiorentina, Pioli: “La partita di domani conta tantissimo. Stiamo bene”

Stefano Pioli Stefano Pioli - Foto Antonio Fraioli

Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Fiorentina, gara valevole per la diciassettesima giornata di Serie A 2018/2019. I toscani arrivano dalla vittoria nel “derby” contro l’Empoli, ma nell’ultimo mese hanno raccolto meno di quanto sperato, nonostante ora il quarto posto sia distante solamente tre punti. Il tecnico viola è però molto ottimista in vista della gara di San Siro.

“Tutte le partite sono delle occasioni importanti – commenta Pioli -. Chiaramente ci manca la vittoria in trasferta, che abbiamo sfiorato spesso, ma che se non abbiamo centrato è perché ci è mancato qualcosa. Il Milan ha assenza importanti ma le squadre che hanno giocatori out danno sempre qualcosina in più. Dovremo riuscire anche noi a mettere qualcosa in più, anche se recupereremo calciatori fondamentali. Tutti hanno sempre lavorato bene, con serietà e abnegazione. Essere riusciti a vincere dopo tanto tempo ha dato convinzione e motivazioni alla squadra che adesso è molto attenta e determinata. Ci siamo preparati bene. La squadra sta bene. L’unico non convocato è Diks. Pjaca sta migliorando,mi dà segnali positivi e togliergli pressione non può far altro che fargli bene”.

SUL MATCH DI DOMANI “Conta tantissimo, la classifica è corta e dare continuità con un’altra vittoria vorrebbe dire avvicinarsi alle posizioni di classifica che ci interessano. Per quel che riguarda il TAS non è certo colpa del Milan se è successo quello che è successo. Lo scorso anno abbiamo perso 5-1: arrivammo veramente stanchi a fine campionato”. 

SULLA CLASSIFICA “Quest’anno il campionato è molto difficile, non è facile battere le medio piccole. Alla fine saranno pochi punti a fare la differenza e credo che nel girone di ritorno le cose si complicheranno ancora. Sarà un campionato livellato fino in fondo”.