Milan-Cagliari, Pioli: “Riportare i rossoneri in Europa significherebbe ritornare a casa”

Stefano Pioli - Foto Antonio Fraioli

Il tecnico del Milan, Stefano Pioli, alla vigilia del match contro il Cagliari valevole per la trentasettesima giornata del campionato di Serie A 2020/2021, ha spiegato l’importanza della sfida in conferenza stampa: “Innanzitutto faccio i complimenti alle ragazze e a Maurizio Ganz per l’obiettivo raggiunto. Giochiamo in casa, approfitteremo per portar dentro più energia possibile, l’avversario si gioca tutto e sarà una partita difficile. Stiamo vivendo queste ore con concentrazione e grande motivazione, siamo stati bravi ad avere il giusto equilibrio e dobbiamo mantenerlo anche domani sera. Riportare il Milan in Europa significherebbe riportarlo a casa, così saliranno attese ed aspettative com’è giusto che sia. La partite sono complicate, noi magari possiamo essere bravi a renderle più semplici, abbiamo lavorato tanto: la gara con il Cagliari potrebbe fare la differenza”.

RIVIVI IL LIVE DELLA CONFERENZA

Pioli si è soffermato anche sull’ambiente rossonero e su come la squadra abbia superato i momenti di difficoltà: “Ho la fiducia dell’ambiente, qui si lavora bene e l’ho sempre sostenuto. Ambizioni e aspettative non sono ancora state raggiunte, quindi non ha senso parlare di soddisfazioni, non abbiamo ancora fatto nulla. Potremmo centrare l’obiettivo domani, ma potrebbe servire anche l’ultima partita. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione. Abbiamo sempre avuto la consapevolezza della bontà del nostro lavoro e di giocare un buon calcio, questo ci ha aiutato nei momenti più difficili. Non abbiamo mai smesso di credere nelle nostre qualità. Ibrahimovic? E’ più sereno, la terapia gli consentirà di tornare al massimo”.

“Nell’ultima settimana tutti hanno lavorato al massimo per mantenere alta la concentrazione, ma la settimana finisce domani sera. Dobbiamo essere lucidi e attenti per portare a casa un risultato importante. C’è grande concentrazione per le prossime due gare, questo è lo spirito della squadra. Il Cagliari metterà i campo una prestazione attenta e determinata, potremmo fare fatica a trovare spazio, ma dobbiamo provare ancora una volta a giocare meglio dei nostri avversari. Ho fatto dei colloqui individuali, ho un gruppo molto responsabile che ha sempre reagito nel modo giusto, ha la giusta concentrazione: è una squadra che si aiuta. In questo momento tutti stanno alzando il livello. Dalot è un professionista fantastico”, ha concluso l’allenatore rossonero.