Materazzi su Balotelli: “In missione per sé stesso e per Brescia. Per la nazionale deve fare 20 gol”

Marco Materazzi è sicuramente uno dei giocatori che più di tutti hanno accompagnato Mario Balotelli nei suoi primi anni nel calcio che conta. L’ex difensore è stato compagno di Super Mario all’Inter dal 2007 al 2010, quando l’allora giovanissimo attaccante si trasferì al Manchester City. Materazzi, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha parlato dell’amico appena trasferitosi al Brescia per una nuova avventura.

“La definirei una missione, per se stesso e per la sua città – afferma Materazzi -. Una missione difficile, anche perché ricominceranno a insultarlo: i fischi gli piacciono e lo caricano, gli faranno un favore. Si faccia raccontare come Baggio visse il Brescia. Ed era Baggio”.

SULLA NAZIONALE “Mancini lo stimola, gli tiene aperte le porte, ma la realtà è che il gruppo per l’Europeo è già nato e sta crescendo: è questo. E Mario per andare all’Europeo deve segnare venti gol: punto, il resto è noia. Brescia può essere il suo trampolino”.