Mario Sconcerti: “Inter non protetta? Le è stato assegnato uno scudetto quando era terza”

Tifosi Curva Nord Inter, San Siro - Foto Antonio Fraioli Tifosi Curva Nord Inter, San Siro - Foto Antonio Fraioli

Il noto giornalista Mario Sconcerti in un editoriale a sua firma si è scagliato contro l‘Inter dopo le parole di Antonio Conte e Beppe Bergomi che hanno parlato di una “mancata protezione” nei confronti del club nerazzurro, ricordando come questo club vinse uno scudetto arrivando terzo in campionato: “Viene fuori ora che l’Inter non si sentirebbe protetta. Ma contro chi? Se lo dicono gente come Conte e come Bergomi (nel prepartita) vuol dire che davvero c’è differenza di trattamento a favore delle grandi squadre. Conte sarebbe poi un testimone diretto di questi privilegi con il suo infinito passato juventino. Se avesse ragione lui vorrebbe dire che siamo sempre stati tutti in mano a un calcio irregolare. Non sono previsti privilegi nello sport. Sono sospettabili, ma non garantibili. È peraltro difficile vedere l’Inter come emarginata dalla forza. Le è stato pochi anni fa assegnato lo scudetto di un campionato in cui era arrivata terza. Unico esempio della storia. Che dovrebbero pensare Roma, Lazio, Fiorentina, Bologna, Atalanta, Genoa, Torino, Sampdoria e chissà chi altro ha solo subito i privilegi degli altri? Sarebbe interessante come discussione. Uno che ama il calcio potrebbe anche decidere di affrontarla”.