Lazio-Sampdoria, Inzaghi: “Meritavamo la vittoria. Rimonta mai vista”

Simone Inzaghi Simone Inzaghi - Foto Antonio Fraioli

“Un colpo di tacco al 99’ non mi era mai capitato in venticinque anni di calcio. C’è amaro in bocca e i dati parlano chiaro: abbiamo fatto venticinque tiri in totale contro i tre della Sampdoria. Avremmo meritato la vittoria”. Questo il commento di Simone Inzaghi al termine di Lazio-Sampdoria 2-2, anticipo della quindicesima giornata di Serie A deciso da un gol allo scadere di Saponara. “In quell’ultimo minuto dovevamo tenere palla e non dovevamo buttarla – ha spiegato il tecnico biancoceleste ai microfoni di Dazn – Ma questo è il calcio. Non bisogna mai abbassare la guardia. Mi dispiace per i ragazzi, in questo ritiro abbiamo trascorso cinque giorni insieme molto importanti”.

Dopo il pareggio beffa dell’Olimpico, Inzaghi guarda già al futuro: “La delusione ci servirà per il resto della stagione. Siamo quarti in classifica, ora dobbiamo recuperare forze ed energie perché giovedì abbiamo l’impegno in Europa League prima della trasferta di Bergamo che sarà difficile. Dobbiamo stare attenti ai dettagli che fanno la differenza. Questa squadra è matura ed esperta: non dobbiamo più prendere un gol del genere”. Infine l’allenatore è intervenuto ai microfoni di Sky Sport con un commento sui singoli: “Milinkovic Savic? Mi sono disperato per quel gol sbagliato. Gli serve una scintilla e quel colpo di testa avrebbe potuto dargli tantissimo. Luis Alberto è entrato col piglio giusto e secondo me entrambi hanno giocato bene”.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio