Lazio-Atalanta, Sarri: “Dobbiamo fare una partita accorta. Siamo in crescita, ho fiducia”

Maurizio Sarri, Lazio - Foto Antonio Fraioli

Maurizio Sarri ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in conferenza stampa, in vista di Lazio-Atalanta, anticipo di sabato 22 gennaio alle 20:45 della 23ª giornata di Serie A 2021/2022. Il tecnico biancoceleste ha commentato brevemente lo stato di forma della squadra e il calendario per poi focalizzarsi sul confronto dell’Olimpico contro i nerazzurri di Gian Piero Gasperini. Sarri ha successivamente virato il proprio discorso sui singoli, con Luis Alberto, Milinkovic-Savic e Lucas Leiva in primis. Ha infine concluso con il discorso legato alle prestazioni. Di seguito le considerazioni dell’allenatore della Lazio, divise per argomento specifico trattato.

FORMA E CALENDARIO: “La Lazio è una squadra in crescita, abbiamo fatto 10 punti nelle ultime 5 partite, ma a livello di prestazioni dobbiamo dare un seguito alle ultime partite. Il risultato sarà una conseguenza. Dopo l’Atalanta abbiamo la Fiorentina, sono due partite toste contro due squadre forti. Possiamo avere una bella inerzia qualora dovessimo fare punti. Il calcio in questo momento è pieno di partite, contro il calendario non possiamo farci niente. Leiva sta bene, sta giocando bene e domani farà sicuramente una bella partita”.

GASPERINI E L’ATALANTA:“Sia io che Gasperini siamo cambiati molto in questi ultimi 20 anni. Non so se arriveremo in Champions, al momento non ci penso nemmeno. Ogni partita ha storia a sè e ipoteticamente tutto può succedere. Dobbiamo cercare di portare le partite dalla nostra parte. Molte volte nonostante la prestazione ottima non abbiamo fatto punti. Dobbiamo capire quali soluzioni avrà anche l’Atalanta domani e da lì regolarci di conseguenza”.

I GIOCATORI: “Non mi va di parlare di mercato. Luiz Felipe è un giocatore molto forte ed è della Lazio, ha ampi margini di miglioramento, non so però cosa voglia fare in futuro. Zaccagni dovrebbe essere disponibile, domani mattina vediamo. Luis Alberto e Milinkovic stanno crescendo e stanno facendo bene entrambi. Non so se giocheranno domani entrambi. Leiva sta bene, sta giocando bene e domani farà sicuramente una bella partita. Patric ci da qualità in fase di impostazione ma non è un centrale puro”.

L’autore: /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare a Bari ma con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione dello sport alla scrittura. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, nuoto, tennis, scherma e atletica, in ordine. Nel tempo libero cinema, libri, viaggi e sogni, e un romanzo d'amore.