Juventus, Paratici: “Cosa mi viene in mente se sento dire Lione? Un mezzo sorriso”

La dirigenza della Juventus con il presidente Andrea Agnelli - Foto Sportface

Fabio Paratici, Chief Football Officer della Juventus, ha commentato il sorteggio di Champions League, nel quale i bianconeri hanno trovato il Lione, queste le sue parole: “Cosa mi viene in mente se sento dire Lione? Un mezzo sorriso”. E prosegue poi il dirigente della Vecchia Signora, analizzando il sorteggio: “Un mezzo sorriso lo facciamo perché le avversarie potevano essere peggiori sulla carta, ma giochiamo a livello internazionale e sappiamo che la Champions League è sempre impegnativa”. Infine Paratici conclude con un commento sul premio ricevuto nel corso del Golden Boy di Tuttosport: “Un premio importante per me in una città che ormai considero mia da 10 anni, ringrazio il presidente, la società e tutti i collaboratori che hanno lavorato con me”. 

About the Author /

A 6 anni i primi calci a un pallone, a 12 le prime pedalate in sella a una Bianchi e non ci è voluto molto a capire che quelli erano i miei due mondi e che avrei dovuto raccontarli, scrivendo i gol dei campioni e le imprese degli eroi su due ruote. A 20 anni mi ritrovo a studiare presso la facoltà di Scienze della Comunicazione a Bologna