Juventus-Napoli, Ancelotti: “Occasione persa, prestazione non sufficiente”

Carlo Ancelotti, FOTO DELL'OLIVO

“Possiamo competere con loro ma abbiamo perso un’occasione. Abbiamo iniziato a giocare quando la partita era già persa. Deluso? Lo sarei stato anche con un pareggio”. Così Carlo Ancelotti analizza la sconfitta per 4-3 del Napoli contro la Juventus nella seconda giornata di Serie A 2019/2020. “Non è stato un test positivo perché per un’ora non abbiamo fatto bene. E’ vero che poi abbiamo rimontato dal 3-0 ma non sarebbe cambiato molto sul giudizio della prestazione che resta non sufficiente – ha proseguito ai microfoni di Sky Sport il tecnico partenopeo – Matuidi ha fatto un lavoro straordinario ma lasciava spazio dalla parte di Fabian Ruiz, noi però non riuscivamo ad arrivare lì con un passaggio pulito. Abbiamo provato a pressare in avanti, i due gol li abbiamo subiti con la difesa piazzata: quando hai otto giocatori dentro l’area però la marcatura dev’essere più forte”.

Nonostante l’innesto di Manolas, il Napoli ha incassato 7 gol nelle prime due giornate. “La fase difensiva non riguarda le qualità tecniche ma il collettivo, c’è bisogno di sacrificarsi. Koulibaly? Avrà la possibilità di lavorare durante la sosta perché non andrà in nazionale e ritroverà la condizione migliore”. 

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia