Juventus-Milan, Gattuso: “Brucia tanto, non riesco a fare sorriso da ebete per prestazione”

Gennaro Gattuso Gennaro Gattuso - Foto Antonio Fraioli

Gennaro Gattuso è intervenuto ai microfoni nel post gara di Juventus-Milan terminata con il punteggio di 3-1 per i bianconeri. “Abbiamo fatto quello che dovevamo fare, potevamo fare qualcosa in più ma non abbiamo scusanti. Penso che la differenza quando si fanno questo tipo di partite contro la Juventus sia sul piano fisico dove non alziamo l’asticella e non riusciamo a reggere l’urto perché ci manca qualcosa. Però son contento della prestazione anche se son dispiaciuto della sconfitta con un risultato bugiardo”. queste la parole con cui inizia il tecnico rossonero.  

“Dispiace non aver sfruttato al meglio le occasioni anche perché sappiamo che la Juve non lascia molto campo agli avversari e noi siamo riusciti a prendercelo – afferma il tecnico – Sarebbe facile dire che la loro panchina ha fatto la differenza. Innegabile che quando arrivi al 70° per leggere l’urto sulle fasce contro giocatori come Costa e Cuadrado serve fisicità perché sono giocatori sempre in grado di saltare l’uomo”.

“Io non penso al pareggio se devo lottare per la champions. Dobbiamo recuperare punti alle altre e oggi ho avuto l’impressione fino al 75° di poterla vincere. Abbiamo tenuto bene il campo e abbiamo avuto delle occasioni. Brucia oggi, la prestazione rimane ma non starò qui con il sorriso da ebete a dire di esser contento perché abbiamo giocato bene”.