Juventus, Mancini difende Sarri: “Serve più pazienza, c’è ancora la Champions”

Roberto Mancini - Foto Sportface

C’è ancora la Champions League, peraltro anomala, e credo possa vincerla chiunque: in una situazione così credo si debba avere un po’ più di pazienza”. Roberto Mancini “difende” così Maurizio Sarri, finito nel mirino delle critiche dopo la recente sconfitta in Coppa Italia, ma al contempo esalta proprio il tecnico che ha battuto il toscano, vale a dire Gennaro Gattuso: “Mi sembra che Rino stia facendo molto bene. Io ho molta stima di lui perché è un ragazzo per bene. Come allenatore è all’inizio e sicuramente migliorerà molto: mi sembra sia un tecnico che entra in una connessione importante con i propri giocatori, che è fondamentale”.

E sulla ripartenza del campionato: “Adesso è difficile per tutti, perché è stata una situazione anomala dove i giocatori non si sono potuti neanche allenare bene. Credo che le prime tre, quattro, cinque partite siano un po’ di assestamento: bisogna aspettare”. Sugli Europei Mancini prova a nascondersi un po’, indicando altre squadre come favorite per la vittoria: “L’Italia è sempre obbligata a vincere, anche quando non parte tra le favorite, come magari sarà tra un anno. Sappiamo che ci sono squadre più forti di noi, almeno sulla carta, come la Francia e il Portogallo, campioni del mondo e campioni d’Europa. Però questo non vuol dire che l’Italia non debba partire per vincere. Inoltre è dal 1968 che non vinciamo gli Europei: sarebbe anche ora di riportarli in Italia”