Juventus, Last Banner: richieste condanna pesanti per ultras bianconeri

L'esultanza dello Juventus allo Stadium - Foto Antonio Fraioli

Pesanti accuse quelle avanzate dalla procura di Torino nell’ambito del processo “Last Banner” nei confronti di 12 di esponenti della tifoseria della Juventus, accusati di estorsioni, intimidazioni, prevaricazioni verso la società, gli steward e altri tifosi: per Geraldo Mocciola l’accusa ha chiesto 13 anni e 4 mesi e 10 mila euro di multa, per Domenico Scarano 10 anni e 6 mesi e una multa di 6900 euro, per Salvatore Cava 8 anni e 6 mesi e 6000 euro di multa, per Sergio Genre 5 anni e 2 mesi e una multa di 1500 euro, per Giuseppe Franzo 3 anni e 8 mesi e 900 euro di multa, per Umberto Troia 6 anni e 1500 euro di multa, per Massimo Toia e Corrado Vitale 3 anni e 4 mesi e una multa di 700 euro, per Marco Todaro 8 mesi e per Fabio D’Alonzo un anno e 6 mesi . Due richieste di assoluzione, per Vincenzo Lioi e Luigi Valle per non aver commesso il fatto.