Juventus, Allegri: “Mai staccare la spina. Evra? Non mi da nessun fastidio”

Massimiliano Allegri - Juventus - Foto Bruno Silverii

I numeri sono dalla nostra parte, stiamo facendo una discreta stagione, vediamo di farla diventare bella“. Queste le parole di Massimiliano Allegri alla vigilia della trasferta della Juventus all’Artemio Franchi di Firenze che aprirà il girone di ritorno del campionato di Serie A. L’allenatore bianconero chiede maggiore concentrazione dopo la vittoria sofferta contro l’Atalanta: “Non è tanto il black out sul 2-0, è che siamo di nuovo stati raggiunti in vantaggio. Abbiamo staccato e rischiato, bisogna subire meno gol“.

Una grande prestazione di Paulo Dybala in coppia con Mario Mandzukic, rende meglio rispetto a Gonzalo Higuain? “Lui e Higuain sono giocatori diversi, più giocano insieme più trovano la condizione e l’intesa. Hanno caratteristiche diverse, Mandzukic attacca la porta, lavora, crea spazi e in questi Dybala entra più facilmente. Higuian è il vertice della squadra“.

Contro la Fiorentina, la Juventus passerà al 3-5-2. Scelta tattica o necessità? “Entrambe le cose, devo vedere Chiellini come sta, Barzagli ha giocato 3 partite. Lichtsteiner è fuori, devo trovare un terzino: Barzagli o Cuadrado o Sturaro giocano li per schierarci a 4. Non cambierà comunque l’atteggiamento della squadra“.

Dubbi di formazione: “Tutti sono a disposizione, solo Chiellini ha avuto la febbre. Alex Sandro dovrebbe giocare, se Asamoah sta bene è un valore aggiunto. Cuadrado con Pjanic? Possono giocare insieme come possono giocare uno alla volta“.

Infine una parola sulla polemica con Patrice Evra: “Non mi da fastidio perché con lui abbiamo parlato serenamente. Sta aspettando e valutando e anche io. Non crea nessun problema“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.