Juventus, Cobolli Gigli: “La posizione di Exor mi ha fatto cambiare idea sulle dimissioni di Agnelli”

Andrea Agnelli Andrea Agnelli - Foto LiveMedia/Reporter Torino

L’ex presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, nel corso di un’intervista concessa a ‘La Gazzetta dello Sport’, ha parlato delle terremoto scatenatosi nel club bianconero con le dimissioni del presidente e di tutto il Cda: “Dopo il comunicato stampa della Juventus avevo dato un’interpretazione di compattezza: le dimissioni sembravano una forte adesione al presidente Agnelli. Poi però la posizione di Exor mi ha fatto cambiare opinione e le dimissioni da spontanee mi sono sembrate più indotte. Elkann ha deciso di cambiare drasticamente la gestione. Ferrero è conosciuto da tutta la famiglia e nessuno può avere una posizione negativa rispetto a lui. In Ferrari invece si pagano sfortunate decisioni, ma quel piano è puramente sportivo”.

Adesso bisognerà capire cosa accadrà alla squadra: “Da tifoso sono preoccupato, anche perché la squadra è risorta nelle ultime partite con prestazioni accettabili e di carattere e potrebbe risentire della situazione. I giocatori annusano l’aria, possono essere distratti o preoccupati: Allegri dovrà fare un gran lavoro da fare. Ferrero dovrà affiancarsi al gruppo cercando di essere rassicurante. Sarà difficile, ma la squadra non dovrebbe essere toccata da fatti che esulano dal fattore sportivo”.

About the Author /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.