Juventus, Buffon: “Fischi inevitabili per Bonucci, ma Khedira va sostenuto”

Gianluigi Buffon - Foto Antonio Fraioli

“Bonucci? Leo rimarrà uno dei giocatori fondamentali per questo percorso di vittorie della Juventus, rimane un amico. Stasera l’accoglienza era inevitabile, il fischio in un’etica sportiva va accettato. Lo ha dichiarato Gianluigi Buffon dopo Juventus-Milan 3-1 che ha visto anche la rete dell’ex. “Giornata della svolta? No, anche prima di questa gara eravamo primi e lo siamo rimasti – analizza il capitano bianconero ai microfoni di Sky Sport –  Abbiamo aumentato, inaspettatamente, il margine. Sicuramente è stato un crocevia delicato, spero a nostro favore. In questo momento battere il Milan ci possono riuscire solamente le squadre solide e con tanta fame”.

A Buffon non sono andati giù i fischi a Khedira nel corso della partita. “In questo momento mugugnare o fischiare non è il viatico giusto per arrivare in maniera e compatta ai risultati e agli obiettivi. Sami è un ragazzo che ha aiutato i tifosi ad esultare e alla Juve a vincere. Bisogna sostenerlo perché la sua professionalità e il suo valore è qualcosa di molto grande”. Adesso la testa è però al Real Madrid e a Cristiano Ronaldo: “Sfida difficile, non partiamo favoriti ma vogliamo fare bella figura con una squadra gloriosa che ci ha battuti in finale. Vediamo se riusciamo a sovvertire il pronostico”.