Juventus, Allegri rivela: “Probabilità di permanenza altissima”

di - 18 maggio 2018
Massimiliano Allegri - Juventus - Foto Bruno Silverii

Massimiliano Allegri ha parlato nella conferenza stampa alla vigilia del match tra Juventus e Verona, ultima giornata del campionato di Serie A. “La mia probabilità di permanenza è altissima – rivela il tecnico bianconero – in settimana ci troveremo per pianificare l’anno prossimo”. L’ex allenatore del Milan stupisce tutti e conferma che il suo futuro potrebbe essere ancora nella casa della Vecchia Signora.

Allegri scaccia dunque tutte le voci di mercato, facendo riferimento anche al match contro di sabato all’Allianz Stadium: “Di questo se ne parlerà dopo la festa di domani, se riuscissimo a non subire gol saremmo la squadra che, per più partite, non ha preso reti. Sarebbe un altro bel traguardo, soprattutto per Gigi”.

Il tecnico juventino parla già di mercato: Partiranno Lichtsteiner e Asamoah, che hanno fatto tanto. In ogni spogliatoio c’è casino. Chi rimarrà dovrà sapere che si riparte a luglio per un’annata importate”. E sulla programmazione: “Alla Juve arriveranno giocatori caratteriali, che hanno voglia di lavorare e di vincere. Chi ne ha meno può acquisirle proprio alla Juve, uno degli otto club più grandi d’Europa. Trovare meglio è difficile. Lavorare per fare la storia della Juventus è il nostro obiettivo. Senza sacrificio non si vince”.

Allegri ha infine fatto chiarezza sulla formazione che scenderà in campo domani: “Cuadrado e Bernardeschi non ci saranno. Giocherà Buffon, Lichtsteiner, due tra Barzagli, Benatia e Rugani. Barzagli è da tenere fermo, vista l’eta… e le serate. Poi Alex Sandro, Marchisio, Sturaro, Pjanic o Bentancur. Poi vediamo Higuain o Mandzukic, con Dybala e Douglas Costa. Con Pinsoglio alla fine”.

© riproduzione riservata