Inter, Vidal si sfoga: “Troppe partite, il calcio non è il mercato degli schiavi”

Arturo Vidal Arturo Vidal - Foto Antonio Fraioli

Arturo Vidal, centrocampista dell’Inter, ha rilasciato un’intervista alla Fifpro parlando delle tante partite che devono disputare i calciatori, vittime di un calendario sempre più fitto: “Troppe gare mettono a rischio l’incolumità dei calciatori. C’è il rischio che le carriere si accorcino notevolmente. I giocatori, come tutti gli altri lavoratori, hanno bisogno di staccare ogni tanto. Lo stress influisce molto sulla salute mentale. Non dimentichiamo che il calcio è una festa e non il mercato degli schiavi“.