Inter, Vecchi: “Servirà maggior cultura del lavoro. Palacio e Carrizo meritano di salutare i tifosi”

Stemma della F. C. Internazionale

Domani sera l’Inter chiuderà la stagione nel campionato di Serie A 2016/2017 con la sfida casalinga che la vedrà opposta all’Udinese, alla vigilia della gara ha parlato in conferenza stampa il tecnico dei nerazzurri Stefano Vecchi.

La partita non ha nulla da dire dal punto di vista della classifica, questo potrebbe permettere di vedere in campo Palacio e Carrizo dal primo minuto per un ultimo saluto ai tifosi anche se la decisione non è ancora stata presa dal tecnico: “Devo ancora fare una serie di valutazioni, ma due giocatori come loro meritano il saluto dei tifosi. Vogliamo vincere, giocherà la formazione migliore. Ci sarà spazio per loro, non so ancora se dall’inizio oppure a gara in corso.”

Sono ancora in dubbio, invece, le convocazioni di Joao Mario e Gabriel Barbosa: “Aspetto l’allenamento di oggi pomeriggio. La società ha preso dei provvedimenti che condivido per dei comportamenti non idonei”.

L’allenatore dell’Inter inoltre ha lodato la squadra per il successo ottenuto nella gara contro la Lazio e ha dato dei consigli rivolti a chi gli succederà sulla panchina: “Dovrà trasmettere maggior cultura del lavoro a un gruppo che ha preso delle ‘bastonate’ importanti. Fortunatamente ci sono dei giocatori che possono aiutarlo, il club e anche il sottoscritto hanno fatto le giuste valutazioni per scegliere la giusta base dalla quale partire per la prossima stagione”.

Nel finale di conferenza Vecchi ha parlato di Spalletti: “Parliamo di uno dei migliori allenatori sulla piazza, non ci sono dubbi sul suo valore” e ha auspicato all’Inter un ruolo da anti-Juve nella prossima stagione L’Inter ha l’obbligo di dare fastidio alla Juventus, sicuramente. Speriamo possa diventare la prima antagonista”.