Inter-Torino, Conte: “Non abbiamo il furore agonistico dello scorso anno”

Inter, Antonio Conte FOTO ANTONIO FRAIOLI

“Da parte nostra l’approccio non è stato dei migliori, dovevamo essere più feroci e determinati. C’è stato poco furore agonistico nella prima parte, mentre nell’ultima mezz’ora abbiamo dimostrato che c’è qualcosa di importante anche a livello caratteriale. Io devo essere bravo a tirarlo fuori. Dobbiamo lavorare e alzare il livello di attenzione: da questo punto di vista abbiamo perso qualcosa rispetto allo scorso fine di stagione. Oltre alla testa e il cuore bisogna metterci le game. Che la partita di oggi ci serva da lezione per il futuro”. Lo ha detto Antonio Conte, tecnico dell’Inter, dopo la vittoria contro il Torino per 4-2. L’allenatore salentino analizza senza mezzi termini i primi 60 minuti: “Non siamo riusciti a vincere nemmeno un contrasto – racconta a DAZN – ma capisco le difficoltà dopo la sosta per le Nazionali. Nel weekend si sono viste le difficoltà che tutte le squadre hanno avuto al rientro. Oggi non era semplice, siamo riusciti a fare quattro gol ma c’è da dire che ne abbiamo subiti due. Bisogna abbinare le qualità tecniche al furore agonistico. Questo è un gruppo sano e fatto di ragazzi intelligenti. Lukaku dice che non siamo ancora una grande squadra? Mi trova totalmente d’accordo”, ha concluso Conte.