Back

Inter-Sassuolo, De Zerbi: “Abbiamo ritrovato noi stessi”

“Questa è stata una partita dove ci siamo ritrovati. Non dal punto di vista del gioco ma per quanto attiene la voglia di lottare su tutti i palloni. Sono molto soddisfatto di aver trovato giocatori importanti con una buona condizione fisica, come Boateng”. Queste le parole di Roberto De Zerbi al termine di Inter-Sassuolo 0-0, match della ventesima giornata di Serie A.  Dopo i sei gol subiti contro l’Atalanta, c’è il clean sheet per la formazione neroverde: “Curiamo la fase difensiva come la fase offensiva, senza distinguere le due cose – ha spiegato il tecnico ai microfoni di Dazn – In alcune partite ci siamo sfaldati e ne abbiamo prese tanti, questo è tipico per una squadra giovane. Acquisiremo sicuramente la maturità necessaria ma non è facile dire quando”.

L’allenatore ha poi analizzato il match ai microfoni di Sky Sport: “Potevamo vincere così come potevamo perdere. Loro hanno avuto la chance con Lautaro mentre a noi è rimasta in gola l’occasione di Boateng. Ma portare a casa un punto da San Siro, visto il momento, è importante”.

“Non faccio il finto umile ma penso che oggi abbiamo fatto una grande partita perché abbiamo giocatori di grande qualità – ha spiegato De Zerbi – Quindi il merito è dei ragazzi perché è la qualità che sposta gli equilibri. Se questo è un Benevento più tecnico? Quella squadra aveva una anima forte e anche questa formazione ce l’ha. Non mi voglio opporre a cessioni di qualche giocatore come Peluso che potrebbe uscire anche se noi non vorremmo. Ma oggi ha giocato come se dovesse restare per altri dieci anni”, ha concluso.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio