Inter, Cottarelli: “I proprietari devono amare il calcio, ‘Interspac’ vuole la maggioranza”

Tifosi Curva Nord Inter, San Siro - Foto Antonio Fraioli Tifosi Curva Nord Inter, San Siro - Foto Antonio Fraioli

Carlo Cottarelli ha illustrato il progetto ‘Interspac’ presso Milano, durante la mattina di venerdì 24 settembre, come anticipato da dichiarazioni antecedenti alla presentazione stessa. L’economista di fede nerazzurra ha esplicato pubblicamente il piano di azionariato popolare per rinvigorire le casse dell’Inter, un sostegno economico che avrebbe effetti immediati sul modus operandi della società meneghina; un aiuto non soltanto alla proprietà Zhang di per sé, ma anche ai dirigenti, i quali potrebbero di conseguenza ampliare il loro spazio d’azione sul mercato. Di seguito le parole di un entusiasta e determinato Cottarelli, rappresentante di punta dell’iniziativa: L’ambizione, se si raccolgono abbastanza risorse, è quella di arrivare al controllo dell’Inter. Il punto fondamentale è quanto riusciremo a raccogliere. Non credo che la maggioranza sia tuttavia l’unica soluzione. Credo si possa andare oltre i numeri raggiunti finora, poi vedremo. Non escludo nulla. Dobbiamo rimboccarci le maniche, il progetto è difficile, ma è molto stimolante. Un tifoso che diventa proprietario non per questioni economiche, ma perché crede che sia meglio avere come proprietario qualcuno che ami il calcio“.