Inter, Conte: “Espulsione? Eravamo in disaccordo sui minuti di recupero”

Inter, Antonio Conte FOTO ANTONIO FRAIOLI
Alla fine c’è stata questa mia espulsione, penso che un po’ più di recupero poteva essere dato: ho protestato per questo. Non eravamo d’accordo sul minutaggio del recupero, a me sembrava troppo poco per le situazioni precedenti. L’arbitro deve prendere le proprie decisioni e noi dobbiamo accettarle anche se non si è d’accordo“. Lo ha detto Antonio Conte, tecnico dell’Inter, dopo il pareggio contro l’Udinese. Sulla sconfitta dei cugini rossoneri contro l’Atalanta: “Noi dobbiamo pensare a noi stessi, senza pensare al Milan – dichiara Conte a Sky SportCerchiamo di migliorare in quello che stiamo facendo e ci sono dei margini di crescita. Oggi potevamo essere più precisi, è mancata la qualità nell’ultimo passaggio. Dobbiamo migliorare se vogliamo lottare fino alla fine per qualcosa di importante“.

Noi cerchiamo di portare sempre quattro giocatori in area, c’è questa volontà, ma il cross deve essere fatto nella maniera giusta. Ci vogliono entrambe le cose” ha aggiunto il tecnico. Martedì c’è il derby contro il Milan: “Sappiamo che il campionato offre qualcosa di importante a livello economico – prosegue – Riuscire a vincere lo scudetto o entrare in Champions League diventa importante per il club rispetto alla Coppa Italia. Anche se quest’ultimo è un trofeo che vogliamo rispettare: faremo delle valutazioni e vedremo chi merita di avere un po’ di spazio. È una partita che non sottovaluta nessuno e cercheremo di vincere“, chiosa Conte.