Inter, Conte enigmatico: “A fine anno si faranno le valutazioni, è stata un’annata durissima”

Inter, Antonio Conte FOTO ANTONIO FRAIOLI

“Abbiamo chiuso a un punto in classifica dalla Juventus, ma il gap nei loro confronti c’è ed è ancora importante. I bianconeri hanno lavorato per migliorare e gli altri hanno lavorato per distanziare il gap in negativo. La Juventus ha una struttura migliore rispetto alle altre, anche se queste stanno cercando di migliorare, cosa che nel passato non è stata fatta da nessuno”. Lo ha detto l’allenatore dell’Inter Antonio Conte al termine del match vinto in casa dell’Atalanta con cui si è concluso un campionato che ha visto i nerazzurri chiudere al secondo posto a un solo punto dalla Juventus: “E’ stata un’annata dura per me, adesso bisogna finirla nel migliore dei modi. Al termine si faranno delle valutazioni a posteriori, da parte mia e della società. Si sono fatte tante critiche che non mi sono assolutamente piaciute – confessa il tecnico leccese ai microfoni di Dazn – sia verso i ragazzi che nei miei confronti”. L’annata, però, non è ancora terminata, visto che i nerazzurri sono impegnati in Europa League: “Dobbiamo essere intelligenti a non passare da stati depressivi a euforia eccessiva, abbiamo migliorato tanto rispetto all’anno scorso, anche in Coppa Italia dove siamo arrivati in semifinale. Ora cerchiamo di fare una bella figura in Europa League“, conclude Conte.