Inter, Calhanoglu: “Aspetto chiamata di Ausilio per il rinnovo. Scudetto del Milan? Ho fatto loro i complimenti”

Hakan Calhanoglu Hakan Calhanoglu - Foto LiveMedia/Fabrizio Carabelli

L’Inter si avvicina alla ripresa del campionato di Serie A, in una seconda parte di stagione in cui sarà chiamata ad una difficile rimonta per ricucire il gap con il Napoli. Hakan Calhanoglu ci crede, come afferma in un’intervista al Corriere della Sera: “Sì, certo che ci crediamo. Se riprendiamo con la stessa qualità delle ultime partite prima della sosta, possiamo farcela. Quella contro il Napoli del 4 gennaio sarà una sfida decisiva, che ci farà capire tanto del resto del campionato. Vincere sarebbe importantissimo. Giochiamo in casa, siamo favoriti. La stiamo preparando nel modo giusto, vedo bene la squadra. Vogliamo mostrare quello che abbiamo dentro”. 

Il 18 gennaio ci sarà la Supercoppa contro la sua ex squadra: Rispetto il Milan, ho un buon rapporto con Pioli, Maldini e Massara. Da gentiluomo ho fatto loro i complimenti per lo scudetto vinto nella scorsa stagione. Gli amici non hanno colori. Ma per me quello è il passato, ora penso solo all’Inter. A Riyadh andremo per vincere”.

Sul rinnovo: “No, non ancora ricevuto la telefonata da Ausilio. Ho voglia di parlarne, aspetto sia lui a chiamarmi”.

Sul rapporto con Inzaghi, ammette: Ottimo. È una delle persone che più mi ha voluto all’Inter, ha dimostrato di credere nelle mie qualità dal primo giorno. Mi ha fatto i complimenti per come ho sostituito Brozovic. Insieme abbiamo vinto due coppe, ci è mancato solo lo scudetto”.