Gravina: “Per ogni euro di contributo ricevuto da Governo ne restituiamo 18,3”

Gabriele Gravina Gabriele Gravina - Foto Antonio Fraioli

Gabriele Gravina è intervenuto agli Stati Generali dello Sport organizzati da Italia Viva. Il presidente della FIGC si è espresso sul rapporto tra calcio e politica: “Il nostro è un mondo che nel periodo della pre-pandemia ha avuto e ha 4,6 milioni di praticanti nonché 1,4 milioni di tesserati. È un mondo che, attraverso il suo impatto socio-economico, ha un peso da oltre 3,1 miliardi di euro. Per ogni euro di contributo che riceviamo dal Governo italiano ne restituiamo 18,3. Questo fa capire quanto il nostro sistema abbia bisogno di sostenibilità, anche se è una parola che mi piace poco. A me piace sviluppo sostenibile, inteso come parola che toglie dal viluppo, dalle catene. Per noi, la politica si deve occupare di sport, non deve occupare lo sport. Ripetiamolo e cerchiamo di applicarlo con comportamenti coerenti. Il nostro mondo ha bisogno di ritrovare modalità di sviluppo economico, deve trasformare il PIL in BIL, benessere interno lordo”.