Genoa, Blessin: “Voglio una squadra grintosa e aggressiva”

Tifosi Curva Genoa I tifosi del Genoa - Foto Antonio Fraioli
Primo allenamento per Alexander Blessin, chiamato sulla panchina del Genoa per tentare di migliorare la penultima posizione in classifica ed evitare la retrocessione. “È un momento in cui non abbiamo nulla da perdere, possiamo rimontare con il gioco ma soprattutto con la giusta mentalità. Voglio un Genoa che sia ‘cattivo’ in ogni partita, che in campo metta tutta la sua grinta, che sia aggressivo. Il mio è un calcio di velocità, pressing e ragionamento” ha detto il tecnico tedesco ai canali ufficiali del club a due giorni dall’esordio sabato contro l’Udinese. L’arrivo al Genoa, per Blessin significa “essere in un grande club, con tradizione e che ha vinto nove scudetti, che ha con tifosi fedeli. E in questo momento abbiamo bisogno di loro e di tutte le componenti del club. Dobbiamo tirare fuori il meglio da ogni situazione tutti insieme“.

La scelta di Blessin è una chiara decisione del club nell’andare in una certa direzione – ha detto invece il general manager Spors -. Ha un suo modo di giocare riconoscibile ed è un allenatore pieno di energia e questo è ciò di cui si ha bisogno in situazioni così difficili. Ma è anche una scelta per il futuro per aiutarci a sviluppare il club e valorizzare i giocatori”. “La nostra filosofia sarà quella di avere uno stile di gioco efficiente ed offensivo. Fatto di possesso palla, ripartenze e gioco in velocità. Questo è il suo stile di gioco – ha sottolineato ancora Spors -. Dobbiamo agire come una squadra, tecnico ed io andremo nella stessa direzione, saremo molto attivi, parleremo lo stesso linguaggio calcistico ed è davvero importante che tutti seguano questa direzione perché possiamo raggiungere la salvezza“.