Genoa-Milan, Pioli: “Stagione che può darci delle soddisfazioni. Kjaer? Speriamo nulla di grave”

Stefano Pioli Stefano Pioli - Foto Marti

 “Ibra è stato l’unico giocatore che mi ha mandato un messaggio dopo il rinnovo. Il suo arrivo ha migliorato tutto, ma i ragazzi sono stati anche molto bravi ad accettare il suo modo di fare. Anche lui deve dire grazie ai ragazzi perché è tornato quel giocatore forte che era qualche anno fa. Ha dato tanto, ma ha ricevuto anche tanto, dimostrando le sue qualità”. Lo ha detto Stefano Pioli, allenatore del Milan, commentando a Sky Sport la vittoria contro il Genoa in campionato. “Messias? Le gerarchie cambiano continuamente, per me sono tutti titolari. Il club mi ha messo a disposizione tutti giocatori forti. Junior ci ha messo un po’ per ambientarsi, ma è il giocatore che mi aspettavo. Ha le qualità per stare con noi e può ancora crescere”, ha aggiunto. “E’ una stagione che può darci delle soddisfazioni, non so dove potremo arrivare perché gli avversari sono forti ma stasera abbiamo avuto una reazione giusta. Noi non possiamo fare il compitino, dobbiamo sempre metterci qualcosa in più e giocare le partite con la stessa convinzione e fiducia di stasera”, ha detto Pioli.

Unica nota stonata l’infortunio di Kjaer. “Mi auguro non sia nulla di grave, spero non riguardi il collaterale. E’ un giocatore importantissimo per noi, per lo spessore del giocare e della persona. Mi auguro non sia un infortunio lungo, ma con Romagnoli e Kalulu troveremo le soluzioni giuste”, ha detto Pioli che poi ha spiegato la sostituzione di Gabbia. “L’ho tolto non per demeriti ma perché era ammonito e questo poteva crearci qualche svantaggio”, ha detto. Infine sulla prossima partita, Pioli ha detto: “Sabato avremo un’altra partita difficile, ho visto una Salernitana molto spigolosa. Ma ora godiamoci questa vittoria”.