Fiorentina, Commisso a ’90° minuto’: “Un pezzetto dello stadio ‘Franchi’ stava per cadermi in testa”

Rocco Commisso Rocco Commisso - Foto mediacom communications corporation CC BY SA 3.0

Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, intervenuto in diretta nella trasmissione ’90° minuto’ in onda su Rai2, ha sorpreso tutti mostrando un pezzetto dello stadio ‘Artemio Franchi’ cadutogli quasi in testa: “È un pezzo di stadio caduto ieri al Franchi. Stava piovendo. Per fortuna non mi è caduto sulla testa. Costruiremo il più bel centro sportivo d’Italia e forse d’Europa, dove tutta la Fiorentina, dalla prima squadra alle donne, ai bambini si alleneranno nel medesimo impianto. In Italia ci sono stadi fatti cent’anni fa e noi ed altri presidenti siamo venuti per rinnovare, per portare gli stadi nel 21′ secolo”.

Commisso, poi, ha risposto anche alle domande relative al possibile ingresso di fondi esteri nel calcio italiano: “È buona cosa il loro arrivo, ma bisogna osservare ogni aspetto – ha detto – Conosco alcuni fondi, sono una soluzione molto intelligente per portare al calcio soldi da fuori del calcio. Importante, è che i fondi non considerino noi del calcio gente stupida”.