Fiorentina, Cabral: “In viola anche per inseguire il sogno della convocazione con la Nazionale”

Curva Fiorentina I tifosi della Fiorentina - Foto Antonio Fraioli

“Uno dei motivi del mio trasferimento è cercare di essere più vicino alla convocazione con il Brasile. Ho questo sogno di esserci a fine anno”. Queste le parole di Arthur Cabral che, parlando al portale brasiliano Uol in merito al suo arrivo alla Fiorentina, ha parlato del suo  sogno di raggiungere la convocazione con la Nazionale Brasiliana e raggiungere il sogno Mondiale. “La Fiorentina aveva un attaccante che faceva tanti gol perché la squadra creava molto. Il centravanti segna solo se c’è una squadra che crea occasioni e sa giocare con lui, questo è qualcosa che mi aiuterà molto. L’esperienza al Palmeiras? Sono rimasto deluso, sono stati otto mesi molto difficili, ma tutto serve come esperienza di apprendimento. Ho rappresentato la migliore squadra d’America e ho cercato di viverla nel miglior modo possibile. Mi sono evoluto psicologicamente, vivere quello che ho vissuto al Palmeiras mi ha aiutato ad arrivare alla Fiorentina dove so che dovrò lottare anche per un posto da titolare. Ora sono pronto per questo”.