Fantacalcio, consigli ventiduesima giornata 2017/2018: tutto quello che c’è da sapere

Mauro Icardi Mauro Icardi - Foto Antonio Fraioli

Tutto pronto per la ventiduesima giornata di Serie A 2017-18 e per un turno di fantacalcio con il solito carico di attese in vista delle prestazioni dei propri beniamini. Si parte alle 18:00 di sabato 27 gennaio con la partita tra Sassuolo e Atalanta mentre alle 20:45 la Juventus farà visita al Chievo. Spal e Inter daranno vita al lunch match della domenica per poi lasciare spazio alle cinque sfide in programma alle 15:00 tra cui Napoli-Bologna e Fiorentina-Verona, senza dimenticare Crotone-Cagliari, Genoa-Udinese e Torino-Benevento. Ma i riflettori saranno puntati su San Siro che alle 18:00 ospiterà Milan-Lazio mentre alle 20:45 toccherà alla Roma sfidare la Sampdoria tra le mura amiche. Ecco i consigli per il fantacalcio.

Sassuolo-Atalanta (Sabato 27 gennaio, ore 18:00)

I bergamaschi vanno a caccia di punti per l’Europa ma l’ostacolo è rappresentato dai neroverdi ansiosi di allontanarsi dai bassifondi della classifica. Si gioca al Mapei Stadium.

IN: Domenico Berardi (In gol contro il Torino. Può essere la scossa giusta per salvare una stagione fin qui deludente? Conviene puntarci)

IN: Alejandro Gomez (Il suo momento di forma è buono e continua ad essere il giocatore più pericoloso dei suoi)

OUT: Matteo Politano (Le voci di mercato potrebbero averlo distratto)

OUT: Robin Gosens (Con Berardi può trovarsi in difficoltà)

SORPRESA: Alfred Duncan (E’ uno dei nomi più interessanti del Sassuolo. E’ ancora a secco di gol e ha tanta voglia di interrompere il digiuno. Ha i mezzi per farlo)

SORPRESA: Josip Ilicic (E’ uno degli imprevedibili del campionato. Può far male alla retroguardia neroverde e dalla sua ha un tiro dalla distanza che può essere letale)

Chievo-Juventus (Sabato 27 gennaio, ore 20:45)

Allegri ha avvertito i suoi: “Il Chievo ha fermato la Roma”. Non vuole cali di attenzione il tecnico bianconero che si prepara a questa sfida contro la tredicesima della classifica. La Juve cerca i tre punti per lanciare l’assalto al Napoli.

IN: Valter Birsa (Ha i mezzi per rendersi pericoloso in ogni situazione di gioco)

IN: Douglas Costa (E’ tornato al gol e questa volta non vuole più fermarsi)

OUT: Alessandro Gamberini (Non è proprio la serata giusta per contare su di lui)

OUT: Blaise Matuidi (Non è al meglio della condizione e per questa giornata meglio evitare di schierarlo)

SORPRESA: Sergio Pellissier (L’età avanza ma contro la Juve ha saputo storicamente regalare gol sorprendenti)

SORPRESA: Miralem Pjanic (E’ tutto fuorché una sorpresa. In particolar modo le sue capacità balistiche che possono far esultare in ogni partita e da ogni posizione)

Spal-Inter (Domenica 28 gennaio, ore 12:30)

IN: Federico Viviani (In una partita in cui, presumibilmente, i padroni di casa avranno poche chance nell’area avversaria, uno specialista su punizione può rappresentare una buona mossa)

IN: Mauro Icardi (E’ l’intoccabile dei nerazzurri, impossibile non puntare su di lui)

OUT: Alfred Gomis (Tenerlo fuori contro i nerazzurri è scontato. Contro l’Udinese la prestazione non è stata sufficiente)

OUT: Roberto Gagliardini (Il momento di forma è negativo. Mai così male nella sua esperienza nerazzurra)

SORPRESA: Manuel Lazzari (Tra i migliori in stagione e il periodo positivo non accenna a finire. Dalla sua zona possono arrivare grattacapi per i nerazzurri)

SORPRESA: Matias Vecino (Maestro negli inserimenti e la Spal ha dimostrato di soffrirli).

Crotone-Cagliari (Domenica 28 gennaio, ore 15.00)

Sfida importante in chiave salvezza, solamente due punti separano i calabresi dai sardi. All’andata decisiva una rete di Marco Sau.

IN: Federico Ricci (Cavalchiamo l’onda dopo la splendida prestazione col Verona, potrebbe essere l’uomo in più in attacco per i calabresi)

IN: Paolo Faragò (Partita complessa per i sardi, per la sufficienza puntiamo su di lui)

OUT: Marcello Trotta (Ballottaggio acceso con Budimir, entrambi rischiano di giocare uno spezzone a testa sacrificando eventuali bonus)

OUT: Diego Farias (La sua media voto fin qui non convince ed è sotto la sufficienza)

SORPRESA: Alex Cordaz (Il portiere dei calabresi potrebbe anche mantenere la porta inviolata considerate le assenze pesanti in casa Cagliari)

SORPRESA: Alessio Cragno (Da un portiere all’altro, l’estremo difensore dei sardi è parso in gran forma nel match col Milan)

Fiorentina-Verona (Domenica 28 gennaio, ore 15.00)

Due punti nelle ultime tre giornate per i viola, quattro sconfitte consecutive per gli ospiti sempre più in zona rossa: per entrambe le squadre in palio punti importanti per i propri obiettivi.

IN: Giovanni Simeone (Così come Chiesa, grande occasione per ottenere bonus contro una squadra in grande difficoltà dal punto di vista difensivo)

IN: Romulo (Uno dei pochi fin qui a salvarsi in una stagione complessa per gli scaligeri)

OUT: Valentin Eysseric (Thereau ancora ai box ma il francese è insidiato anche da Gil Dias)

OUT: Mohamed Fares (Solamente quattro sufficienze in quattordici partite giocate, da evitare)

SORPRESA: Jordan Veretout (Il centrocampista torna a disposizione di Pioli, sempre pericoloso con i suoi inserimenti)

SORPRESA: Daniele Verde (La sua media voto è vicina alla sufficienza, potrebbe anche strappare un 6 al Franchi)

Genoa-Udinese (Domenica 28 gennaio, ore 15.00)

Il Genoa prova a risalire ulteriormente la china in classifica e allontanarsi dalla zona retrocessione, Oddo vuole tornare alla vittoria con i friulani dopo due pareggi e una sconfitta in questo avvio di 2018.

IN: Mattia Perin (Solidissimo il Genoa in difesa, non è mai facile segnare al Grifone a Marassi)

IN: Rodrigo De Paul (Potrebbe essere decisivo soprattutto su calcio da fermo=

OUT: Luca Rigoni (Periodo non felicissimo per lui, meglio evitare)

OUT: Samir (Sei ammonizioni in sedici partite giocate, alto rischio di malus anche a Genova)

SORPRESA: Adel Taarabt (L’attacco del Genoa si affida come sempre alle sue fiammate)

SORPRESA: Antonin Barak (Il gol manca da diverso tempo per il giovane ceco, potrebbe essere il suo momento)

Napoli-Bologna (Domenica 28 gennaio, ore 15:00)

Dopo la vittoria e le polemiche della trasferta di Bergamo, la capolista vuole vincere e confermarsi. Affronterà un Bologna senza particolari ansie e con un Blerim Dzemaili in più.

IN: Dries Mertens (La scorsa settimana, dopo aver avvisato i suoi fantallenatori, ha ritrovato il gol in campionato. Sembra l’occasione giusta per incrementare il suo score personale).

IN: Blerim Dzemaili (Dopo la parentesi negli States è tornato a casa e l’ha fatto nel migliore dei modi. Quantità e qualità, come se non se ne fosse  mai andato).

OUT: Mario Rui (Nella macchina perfetta di Sarri sembra ancora quella parte di motore ancora in fase di rodaggio. Ghoulam sta per tornare…)

OUT: Ibrahima Mbaye (Dovrà guardare Insigne per tutta la gara e limitare il più possibile le sortite offinseive. Il cartellino giallo è alla finestra).

SORPRESA: Jose Maria Calleon (Lo spagnolo ha il vizio di scegliere alcune gare nel corso dell’anno e trasformarle, dopo tanta corsa, in ottimi bonus. Può essere la sua giornata).

SORPRESA: Simone Verdi (Sorpresa si, nel bene e nel male. Dopo il grande rifiuto non sarà una giornata facile al San Paolo. E se decidesse di reagire ai fischi sul campo, alla sua maniera?)

Torino-Benevento (Domenica 28 gennaio, ore 15:00)

Due partite, quattro punti. In attesa del ritorno a pieno regime del gallo Belotti, Mazzarri vuol dare continuità alla sua mini striscia positiva. Dovrà guardandosi da un Benevento che sta ritrovando un minimo di fiducia e che sta cambiando molti uomini per cercare un miracolo.

IN: Mbaye Niang (Mazzarri lo conosce bene e ha detto di puntare su di lui. Agirà ancora da prima punta e ha l’obbligo di non lasciarsi scappare l’occasione).

IN: Massimo Coda (E’ in ottima forma, fisica e mentale. Deve provare a trascinare i suoi fino all’ultimo).

OUT: Nicolas Burdisso (Non ha più il passo dei giorni migliori mentre i cartellini si, quelli restano ancora tanti. Meglio evitare)

OUT: Andrea Costa (A Bologna è sceso in campo senza aver recuperato del tutto dall’ultimo infortunio e la prestazione è stata decisamente insufficiente. Con Iago Falque & co. potrebbe avere maggiori difficoltà).

SORPRESA: Daniele Baselli (Mancano da un po’ i suoi inserimenti da mezzala che tanto lo hanno reso temibile nel nostro campionato. Puntiamo su di lui).

SORPRESA: Ledian Memushaj: l’albanese proverà a mettere ordine nel centrocampo degli ospiti, magari tentando qualche conclusione da fuori.

Milan-Lazio (Domenica 28 gennaio, ore 18:00)

I rossoneri vengono da tre risultati utili consecutivi ma affrontano la squadra più in forma del campionato. Gattuso confermerà Calhanoglu, apparso decisamente in crescita nelle ultime uscite, mentre i biancocelesti, probabilmente, dovranno accontentarsi di avere Ciro Immobile solo per la panchina.

IN: Franck Kessie (Dopo i gol su calcio di rigore, a Cagliari è tornato a segnare su azione. E’ l’anima del centrocampo rossonero, che pian piano sta tornando a girare).

IN: Sergej Milinkovic Savic (Le parole per lui, ormai, sono quasi superflue. Uomo ovunque)

OUT: Davide Calabria (La squalifica di Rodriguez molto probabilmente spingerà Gennaro Gattuso a schierarlo da terzino sinistro, ruolo in cui non è mai stato a suo agio).

OUT: Wallace (Alterna buona prestazioni ad altre decisamente inadeguate. L’arrivo di Caceres dal Verona potrebbe anche levargli un po’ di fiducia).

SORPRESA: Hakan Calhanoglu (Il Milan ha il dovere di non farlo svalutare e sembra sia riuscendo nel suo intento. Manca qualche bonus in più…)

SORPRESA: Felipe Anderson (Lo hanno aspettato in molti. L’infortunio di Immobile e la condizione non ottimale di Caicedo fanno di lui l’attaccante leggero di una squadra che sta girando a meraviglia).

Roma-Sampdoria (Domenica 28 gennaio, ore 20:45)

Dzeko si, Dzeko no. La questione continua a tenere banco in casa giallorossa. Nel frattempo all’Olimpico arriva la Sampdoria per la rivincita del recupero di qualche giorno fa.

IN: Radja Naingollan (In un centrocampo che ha perso un po’ di smalto rispetto alla prima parte di stagione c’è sempre lui, in un modo o nell’altro cuore pulsante dei giallorossi)

IN: Gaston Ramirez (Alti e bassi, quest’anno molti più alti. Quando si accende è semplicemente imprendibile).

OUT: Kevin Strootman (Gli infortuni iniziano a pesare sul rendimento dell’olandese, ormai lontano parente del giocatore ammirato al suo arrivo a Roma)

OUT: Edgar Barreto (Chiamato a sostituire Praet dopo l’infortunio, quest’anno ha giocato poco e non ha trovato ritmo. In quella zona di campo rischia di andare in affanno).

SORPRESA: Patrik Schick (In attesa di capire se il peso dell’attacco giallorosso cadrà o meno su di lui ha un’importante occasione contro la sua ex squadra. Stuzzicante)

SORPRESA: Gianluca Caprari (Romano di nascita, complice la condizione fisica di Quaglierella dovrebbe avere una ghiotta opportunità. A Marassi è entrato carichissimo).