Diritti tv Serie A, accordo Tim-Dazn: l’Antitrust chiude il procedimento cautelare

Foto Antonio Fraioli

Si è concluso con un nulla di fatto il procedimento cautelare dell’Antitrust in merito all’accordo tra Tim e Dazn per i diritti tv del campionato di Serie A. Le misure presentate dagli operatori, volte ad evitare discriminazione nella sottoscrizione dell’abbonamento da parte di utenti che utilizzano servizi di connessione internet diversi da quelli offerti da Tim, non consentirebbero infatti allo stato di intervenire.

Dal 1° agosto sarà dunque possibile la fruizione dei contenuti anche senza dover attivare il servizio di Tim. A prescindere dall’operatore di riferimento, gli utenti potranno beneficiare del servizio offerto da Dazn. E’ stato perciò chiuso il procedimento cautelare in virtù dell’idoneità dell’accordo all’impedimento di danni gravi per la concorrenza. L’Agcm continuerà a tenere sotto controllo la situazione, ma la visione della Serie A per il triennio 2021-2024 prenderà il via regolarmente.