Daniele De Rossi a Propaganda Live: “Vignetta Mancini? Uno scivolone. Fidiamoci dei virologi”

Daniele De Rossi Daniele De Rossi - Foto Antonio Fraioli

Mancini è scivolato su una buccia di banana, si è scusato prontamente. Ma il polverone mediatico è eccessivo. Non sono negazionista, mi trovo dalla parte opposto. Non ho studiato e mi fido dei virologi“. Lo ha dichiarato Daniele De Rossi ospite a Propaganda Live a proposito della vignetta pubblicata dal Ct Roberto Mancini sull’emergenza sanitaria in corso. Poi a proposito della polemica sull’invito del Premier Conte a Fedez e Chiara Ferragni di promuovere le misure di distanziamento e mascherina: “Non c’è nulla di male. Un 15enne ascolta più Fedez e Chiara Ferragni piuttosto che un virologo“.

Poi sul suo futuro: “Sono un ex calciatore, papà a tempo pieno. Mi trovo bene in questa veste ma spero che non duri in eterno. Sono un po’ preoccupato per l’emergenza sanitaria, avevo i miei programmi: viaggiare, studiare e iniziare perché voglio fare l’allenatore. E invece sono tornato a gennaio dall’Argentina e a marzo ero in lockdown come gli altri italiani”.

 

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio