Chievo-Juventus, Allegri: “Vittoria importante, non dobbiamo addormentarci”

Massimiliano Allegri - Foto Antonio Fraioli

“Abbiamo abbassato un po’ l’attenzione, la cosa più difficile è quando credi di avere in mano la partita. E’ stata una vittoria che ci voleva per entrare nel clima campionato, sappiamo le difficoltà per vincere di nuovo. Con alcuni giocatori ci lavoriamo solo da 7 giorni”. Sono queste le parole dell’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri dopo l’esordio vincente nella Serie A 2018-19 per 3-2 contro il Chievo: Ronaldo? Ha retto bene i 90 minuti, dispiace non abbia fatto gol pur tirando molto ma per noi l’importante era vincere, nelle prime tre partite serve portare punti – ha continuato ai microfoni di Sky, parlando dei singoli Khedira? Non possiamo metterlo in discussione, da quando è arrivato alla Juventus lo sento criticare spesso ma poi lui risponde sul campo. Cancelo ha giocato un buon primo tempo, l’errore sul rigore ci può stare”.

“Quando c’è Ronaldo bisogna imparare a conoscerlo, con Manduzkic c’è più peso offensivo. Ho visto cose positive ma anche negative come quando ci siamo allungati senza motivo nel finale –  ha concluso il tecnico bianconero – Bisogna trovare un equilibrio, è normale, ma soprattutto non bisogna addormentarsi. Cristiano mi ha colpito per il modo in cui si è calato nella squadra con semplicità ed oggi era molto felice per la vittoria”.

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia