Calcio: ricorso della Lega Serie A contro Figc sull’indice di liquidità

Cosimo Sibilia Cosimo Sibilia - Foto Figc

La Lega Serie A, attraverso i suoi legali, prof. avv. Romano Vaccarella, prof. avv. Bernardo Giorgio Mattarella e avv. Avilio Presutti, ha notificato nel pomeriggio di oggi il ricorso contro il manuale di licenze nazionali 2022/2023 approvato dalla FIGC. Qui era stato anche introdotto l’indice di liquidità come requisito di ammissione al campionato. Il ricorso è stato presentato al Tribunale Federale Nazionale, al Collegio di Garanzia e al Tar del Lazio, tenuto conto della difficoltà di individuare con certezza il giudice competente alla luce della complessità del quadro normativo di riferimento.