Cagliari-Venezia, Zanetti: “I sardi hanno giocatori di qualità. Okereke? Mi è piaciuto contro il Torino”

Paolo Zanetti Paolo Zanetti - Foto Antonio Fraioli

Il tecnico del Venezia, Paolo Zanetti, alla vigilia del match contro il Cagliari valevole per la settima giornata del campionato di Serie A 2021/2022, ha parlato in conferenza stampa: “Innanzitutto Okereke è un centravanti, con caratteristiche diverse, più di velocità, ma ha sempre fatto l’attaccante, a Bruges per motivi che non conosco è stato usato anche esterno. Però contro il Torino lui era più adatto per caratteristiche, non è una bocciatura per Henry, ma il Torino sui riferimenti gioca bene, ha una logica l’aver giocato con attaccanti che non danno punti di riferimento. Ogni gara ha la sua storia, a me l’attacco leggero contro il Torino è piaciuto, credo sia sicuramente ripetibile, non so se contro il Cagliari o in altre, ma poter contare su ragazzi così mobili è un’arma che il Venezia può avere. Henry sta raggiungendo la sua forma migliore, ha un contratto lungo, è arrivato da poco, non c’è fretta di spingerlo per forza o per giudicarlo. Ho già abituato ai cambi, per tanti motivi, fisici, tattici, strategici”.

“Sicuramente Schnegg è un po’ indietro, ha bisogno di fiducia e gli abbiamo dato spazio come giusto che sia, viene dalla Serie B austriaca, deve ambientarsi e psicologicamente l’ho visto ancora un po’ in difficoltà. C’è Molinaro che chiaramente però non può giocarle tutte in fila, Mazzocchi è una soluzione, considerando anche che abbiamo un Ebuehi che ha dimostrato di essere giocatore affidabile, aspettando Haps che è un mese che è fuori. Ci sarebbe anche lui come scelta. Caldara e Vacca sono della partita, Antonio si è allenato a mezzo servizio, non ha niente di grave ma bisogna stare attenti, difficile parta dall’inizio posso tranquillamente dirlo. Caldara ha avuto la febbre, ora sta meglio ed è con noi”, ha concluso Zanetti.

About the Author /

Mi chiamo Daniele Forsinetti, sono nato il 30 novembre 1996 ed ho una grande passione per la maggior parte degli sport. Scrivo per Sportface.it dal marzo 2020 e sogno di diventare un giornalista sportivo.