Cagliari-Sampdoria, Nainggolan: “Sognare non fa male, ma coi piedi per terra”

Radja Nainggolan Radja Nainggolan - Foto Antonio Fraioli

Sognare non fa male ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra, arriverà sicuramente un momento no perché siamo una squadra che sta facendo un qualcosa di nuovo: 28 punti non sono da Cagliari. Però fino a quando durerà questo momento potremo continuare a sognare“. Queste le dichiarazioni di Radja Nainggolan dopo la vittoria in rimonta del Cagliari ai danni della Sampdoria per 4-3.

Un gol e un assist per il centrocampista belga anche quest’oggi decisivo: “Io parlo solamente della voglia di portare a casa il risultato: accorciamo le distanze, poi prendiamo un gol stupido e la gente pensava che fosse finita – ha commentato Nainggolan ai microfoni di Sky – Devo fare i complimenti a tutti, soprattutto a Cerri che è sempre stato messo in discussione e oggi è stato decisivo“.

GUARDA ANCHE: L’ESULTANZA DI MARAN DOPO IL 4-3

Poi aggiunge: “Ci abbiamo creduto fino alla fine, abbiamo fatto un grande secondo tempo. Oggi era una giornata no difensivamente ma l’abbiamo chiusa bene e i tifosi ci stanno dando una grande mano“. Infine sul premio MVP del mese di novembre: “Questo è grazie ai miei compagni perché i premi individuali sono grazie anche ai miei compagni, io do solamente il mio contributo“.