Cagliari-Salernitana 1-1, Mazzarri: “Pareggio che brucia tantissimo, hanno tirato solo una volta”

Walter Mazzarri Walter Mazzarri - Foto Antonio Fraioli

“E’ difficile parlare per me, purtroppo bisogna parlare ancora una volta della prestazione. Potevamo segnare prima, è stato un assedio il secondo tempo. Ho contato quindici tiri, la Salernitana ha tirato in porta solo con il gol. E’ difficile dopo una prestazione del genere dire come si è perso punti. Fatico a spiegarlo, abbiamo fatto tutto noi. Abbiamo segnato, poi non so che ci scatta in testa, poi ci siamo impauriti e ci siamo abbassati facendo una serie di errori, buttando via due punti”. Walter Mazzarri commenta con tanta delusione il pareggio casalingo contro la Salernitana da parte del suo Cagliari sempre invischiato in zona retrocessione: “Un insieme di cose, ci costa sempre cara la prima distrazione. Nel finale abbiamo sbagliato l’atteggiamento. Quando si va in vantaggio dobbiamo essere ancora più cattivi, non si spiega perché eravamo così timorosi. Oggi potevo aspettarmi di tutto tranne prendere un gol così, non c’era motivo di cambiare atteggiamento. E’ un pareggio che brucia tantissimo”.

Il tecnico dei sardi parlerà coi suoi giocatori per chiedere spiegazioni per quanto accaduto nel finale: “Col Venezia è stata uguale a oggi, negli ultimi minuti abbiamo combinato delle cose che non sono facilmente spiegabili, abbiamo buttato palloni. Sinceramente domani ne parlerò coi ragazzi. Domani devo chiedergli perché è successo questo, non è la prima volta. Probabilmente c’è questa paura della classifica, un condizionamento che ci blocca”.