Cagliari, Nainggolan: “Il cuore mi dice di tornare, ma mancherei di rispetto a me stesso”

Radja Nainggolan - Foto Antonio Fraioli

“Io tornerei anche a piedi, e il cuore dice di tornare”. Radja Nainggolan ha annunciato questo pomeriggio, nel corso della trasmissione “Il Cagliari in diretta” su Radiolina e Videolina, che non tornerà in Sardegna per riportare i rossoblù in Serie A. “La Serie B non sarebbe un problema. Io volevo restare a Cagliari la scorsa estate, ma questo non mi è stato permesso. E allora tornando adesso magari accontenterei chi mi vuole bene, ma mancherei di rispetto a me stesso“.

Il problema? Il rapporto con il presidente Tommaso Giulini“Io sono stato sempre vicino alla squadra, ho sentito Cossu, ho sentito il direttore Capozucca. Ma Giulini non l’ho più sentito. Cagliari mi ha dato tanto. Ma ad Anversa ora sto bene, è stata la mia città per sedici anni, abbiamo conquistato la qualificazione in Conference, c’è un presidente che ha dei bei programmi. Ho sempre detto che magari tornerò prima o poi a Cagliari, chissà”.