Cagliari-Milan, Gattuso: “Primi venti minuti imbarazzanti”

Gennaro Gattuso Gennaro Gattuso - Foto Antonio Fraioli

Giocare i primi venti minuti così è imbarazzante perché se vai sotto 2-0 non recuperi più. Non dobbiamo pensare solo alle cose positive, che comunque ci sono state”. Non può essere soddisfatto Gennaro Gattuso dopo il pareggio per 1-1 in rimonta del Milan alla Sardegna contro il Cagliari. “Nel secondo tempo siamo usciti ma non basta, loro meritavano di raddoppiare”.Higuain nervoso? In questo momento dobbiamo essere bravi nel fargli capire che è una squadra giovane e forte, che può fare molto di più. Abbiamo del potenziale ma mi viene da ridere quando sento che siamo la seconda o terza forza del campionato. Son contento se mi dite che giochiamo bene ma per me non basta, se vogliamo essere protagonisti non possiamo permetterci certe pause – ha proseguito l’allenatore rossonero ai microfoni di Sky – Dobbiamo migliorare nella lettura delle partite, sapevamo le problematiche che poteva presentarci il Cagliari”.

Gattuso parla poi delle soluzioni tattiche: “Stiamo provando qualcosa di diverso con gli attacchi degli esterni, che per mezz’ora non ho visto ma possiamo anche forzare le imbucate con le mezzali: anche sbagliando, non succede nulla. Spesso ci manca l’ultimo movimento: Calhanoglu ha giocato al di sotto delle sue qualità ma succede spesso al ritorno dalle nazionali, ha concluso.

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia