Cagliari, Di Francesco: “Peccato per il rigore. Gira tutto male”

Eusebio Di Francesco Eusebio Di Francesco - Foto Antonio Fraioli

“Peccato per il secondo gol preso su una palla leggibile facilmente e per il rigore non ricevuto che poteva cambiare la partita, ma quando i momenti sono difficili niente gira nel modo giusto. Ibra è più furbo ed esperto di Sottil, riesce ancora a essere determinante”. Questo il commento di Eusebio Di Francesco dopo la sconfitta del Cagliari alla Sardegna Arena contro il Milan capolista. “Siamo stati poco bravi nell’ultimo passaggio e chiudere situazioni di gioco create: quello che manca oggi sono i punti, pesano in questa classifica – prosegue il tecnico dei sardi a Sky Sport – Non dipende molto dall’aspetto tecnico-tattico, penso più dalla parte psicologica ma ciò non esula l’allenatore da responsabilità”. Il Cagliari è a +1 sul terzultimo posto ma si è rinforzato nel mercato invernale: “I giocatori possono darti tanto ma la condizione fisica non è ottimale, Duncan si vede che è arrugginito in partita mentre Nainggolan sta acquisendo pian piano la condizione migliore: la lucidità però è un’altra cosa. Qualcosa bisogna ancora migliorare a centrocampo, il play è fondamentale in entrambe le fasi”, conclude Di Francesco.