Atalanta-Roma, Gasperini: “Perché annullare il secondo gol? Devono spiegarci”

“Nella ripresa abbiamo raggiunto il pareggio ed è inutile girarla troppo. Questa roba qui va spiegata, senza nulla togliere alla Roma. Ci hanno dato una spiegazione che non esiste, questa roba qui toglie credibilità, questa non c’entra niente. Non è che le immagini le cambi, dove la prende la palla Palomino, non lo tocca nemmeno, ma di che parliamo? Stiamo stravolgendo il regolamento, perché gli arbitri non parlano? Tanto la partita è andata, ne va della credibilità del calcio. Deve venire un giudice ufficiale e deve essere così sempre, questa qui è una roba che non sta in piedi. Devono spiegare”. Lo ha detto l’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini dopo la sconfitta per 4-1 contro la Roma con le reti di Abraham (doppietta), Zaniolo e Smalling. L’allenatore recrimina per il pareggio negato ai bergamaschi da Irrati. In ogni caso, Palomino sembra ostacolare Cristante. Da valutare anche il presunto tocco di mano di Zapata.

Ma il tecnico riconosce i meriti dei giallorossi: “La Roma ci ha chiuso bene, abbiamo commesso degli errori ma abbiamo fatto cose buone. Abbiamo preso l’ennesimo gol a freddo, 4-5 rimpalli. Sono gol che ti mettono in difficoltà. Nell’arco del match, ci siamo ripresi, abbiamo accorciato le distanze, poi nella ripresa stavamo giocando a una porta, poi quell’episodio del gol annullato ha cambiato tutto, mi aspetto una spiegazione”.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio