Atalanta-Fiorentina, Gasperini: “Sembrava una partita stregata”

Gian Piero Gasperini - Foto Antonio Fraioli

Siamo stati bravi a recuperare la partita. Sembrava una partita stregata e la sconfitta sembrava scritta nel destino ma nel finale abbiamo rimediato. Bisogna dare il merito ai ragazzi per aver giocato con grande intensità e qualità”. Così Gian Piero Gasperini ha parlato al termine della rimonta della sua Atalanta contro la Fiorentina dal 2-0 fino al 2-2. Decisivo un gol allo scadere di Castagne: “Forse il suo gol è più bello di quello di Chiesa. Bisogna fargli i complimenti”, ha scherzato il tecnico bergamasco ai microfoni di Sky Sport prima di soffermarsi sull’analisi della partita: “Con Ilicic e Gomez abbiamo un assetto più consolidato e nella ripresa è stato più facile. Ma anche nel primo tempo abbiamo giocato bene e abbiamo avuto molte occasioni con Muriel e Zapata”. Sono tre i punti che l’Atalanta ha in più rispetto alla scorsa Serie A dopo quattro giornate: “Abbiamo più certezze dell’anno scorso con qualche innesto importante – ha spiegato il tecnico bergamasco – Sono convinto che possiamo fare davvero molto bene in questa stagione”. Inutile il gol di Ribery ai fini della vittoria della Fiorentina e Gasperini ha commentato la prestazione del francese: “Ha ancora tanta benzina e forza. Si tratta di un giocatore davvero molto forte ancora oggi”, ha concluso Gasperini.