Atalanta-Empoli, Gasperini: “Stagione a due volti. Futuro? Dobbiamo parlare”

Gian Piero Gasperini, Atalanta - Foto Antonio Fraioli

“La stagione è stata a due volti: positiva nella prima parte nonostante il rammarico Champions, nella seconda parte sono mancati i risultati ma non l’impegno. La partita di stasera è un po’ lo specchio della nostra seconda parte di stagione. Abbiamo raccolto troppo poco, soprattutto in casa”. Queste le dichiarazioni di Gian Piero Gasperini dopo la sconfitta della sua Atalanta per 1-0 contro l’Empoli. Per la prima volta la squadra bergamasca resta fuori dall’Europa sotto la guida di Gasp. E sul futuro: “Dovremo incontrarci e parlare. Ci sono delle novità societarie, ci sono delle persone nuove e dovremo confrontarci per capire cosa si vorrà fare. Sono grato a questa società, per me ci vuole un attimo a riaccendersi e ripartire. Ma serve condivisione su quel che si vuole fare“, ha detto a Sky. Tanti gli applausi a fine partita. Un po’ come accaduto a Genova per la retrocessione del Genoa: “Entrambe le tifoserie hanno punti in comune. I giocatori passano, i tifosi sono indelebili, a prescindere dai risultati”, dice a proposito delle due piazze più importanti della sua carriera.

L’autore: /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio