Selfie con la salma di Maradona, il responsabile: “Vogliono uccidermi”

Diego Armando Maradona - Foto Neogeolegend CC BY 2.0

Alcuni uomini sono stati immortalati di fianco alla salma di Diego Armando Maradona e le foto in questione sono divenute rapidamente virali. L’atto macabro e insolito ha scaturito una pioggia di critiche sui responsabili, tra cui vi è Claudio Fernandez. L’uomo argentino ha espresso preoccupazione per le numerose minacce di morte ricevute, oltre che redenzione per un atto non volontario.

Ci stavamo accomodando prima di prenderlo e mio figlio ha alzato il pollice e hanno scattato la foto. Chiedo a tutti rispetto e perdono. Ho ricevuto molte minacce, mi hanno detto che mi uccideranno e che distruggeranno il mio furgone. Questa è la cosa peggiore. Ho servito il padre di Maradona, suo cognato. Sono sempre stato dalla parte di Maradona, era il mio idolo. Non avrei mai pensato che l’avrebbero divulgata sul web o trasmessa a un gruppo“. Queste sono le parole di Fernandez ai microfoni di Radio 10.